Fandom

Il commissario Rex Wiki

Il colore del silenzio

593pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi
Il colore del silenzio

Il colore del silenzio è il nono episodio della dodicesima stagione.

Trama

In questo episodio si indaga sulla morte di Marta Anselmi, una psicologa di un centro di terapia infantile da parte di un uomo conoscente della donna, che sfruttava il suo lavoro per fini non troppo puliti e la donna non vuole più stare al suo gioco. Sul luogo del delitto vanno il commissario Lorenzo Fabbri e l'ispettore Giandomenico Morini. Vengono ritrovati sulla scena del crimine dei capelli e tracce di pneumatici di una vettura. I due immaginano che Michele, il figlio della vittima, abbia assistito all'omicidio, ma egli non può aiutarli in quanto autistico. Il cadavere è stato ritrovato dalla donna delle pulizie. Viene interrogata la dottoressa del centro che conosceva la donna e che non dà buone speranze sulla testimonianza del bambino. Si nota che un computer portatile è scomparso dalla casa della donna. Lorenzo interroga anche il responsabile del centro, il professore Migliavac, il quale sostiene che stava facendo una seduta ad una bambina e ha anche l'alibi che consiste in un video della seduta. Katia dai primi risultati nota che il capello dell'uomo trovato in casa è lungo e brizzolato. Lorenzo chiede al professore se conosce qualcuno che ha quel tipo di capelli e l'uomo risponde facendogli il nome di un impiegato dell'ospedale, un certo Enrico Prandi, che il professore insinua fosse l'amante della povera Marta. Rex riesce a fornire a Lorenzo una parte di un portatile raccolta all'interno della casa del professore. Intanto, Michele continua a fare dei disegni con le costruzioni. Morini attraverso accurate indagini, scopre che tra Enrico e Marta ci sono state delle conversazioni telefoniche durate venti giorni. Viene interrogato Enrico, che sostiene di essere stato a fare un inventario il giorno del delitto. Il capello coincide con quello di Prandi ed anche le tracce dei pneumatici della vettura coincidono con una delle vetture del centro. Lorenzo parla col professore e riferisce che crede che Michele abbia assistito all'omicidio della madre. Katia chiama Lorenzo e gli dice che il capello è di Prandi, ma che probabilmente era lì da una settimana. Lorenzo, parlando con Claudia, viene a conoscenza del fatto che il chip del computer che aveva Marta a casa sua era lo stesso che era dentro la casa di Migliavac. Lorenzo e Morini scoprono che all'interno del chip era presente la contabilità del centro, di cui si occupa il professore Migliavac solitamente. Lorenzo chiede a Claudia se ha ricevuto il disegno di Michele che aveva dato al professore per farlo analizzare da lei, ma la donna non ha mai ricevuto nulla. Il commissario Fabbri perquisisce la stanza del professore e riesce a riprendere il disegno facendolo analizzare. Si scopre che l'uomo era un giocatore d'azzardo che aveva problemi seri con un usuraio e aveva rubato prendendo i soldi dal centro. Marta era stata colpevole solo di aver fatto domanda di un finanziamento e si era accorta delle anomalie all'interno della contabilità del centro. Fabbri con l'aiuto di Morini, riesce a comprendere che il dottore ha montato le immagini di due sedute differenti della bambina per costruirsi l'alibi, e che per poter commettere l'omicidio, aveva sedato la bambina. Il professore sta tentando di uccidere il bambino per evitare di essere accusato, ma Fabbri insieme a Rex, Morini e la dottoressa Claudia, riescono a raggiungerlo in tempo ed a fermarlo.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale